lun 10 settembre 2018

Installazione Impianti di Videosorveglianza

Con una doppia sentenza la Corte di Cassazione ribadisce l'orientamento giurisprudenziale secondo il quale non basta ottenere il consenso dei lavoratori per l'installazione degli impianti di videosorveglianza.

La Corte di Cassazione torna a pronunciarsi in merito alla questione dell'installazione degli impianti di videosorveglianza con una doppia sentenza (nn. 38882 e 38884 dep. 24.08.18).

Per poter installare impianti di videosorveglianza non basta ottenere il consenso dei lavoratori.

Il solo consenso dei lavoratori non può sostituire l'obbligo da parte delle aziende di dover avviare le pratiche per l'accordo sindacale o l'autorizzazione ministeriale.

CIò vale anche se gli strumenti di controllo risultino fuori uso o spenti. In ogni caso l'azienda può regolarizzare la propria posizione mediante la "prescrizione obbligatoria" ovvero rimuovendo tutti gli apparecchi non autorizzati o, avvii le procedure per la richiesta all'autorizzazione.

La regolarizzazione dell'impianto con le dovute autorizzazione estingue l'eventuale reato anche se già perfezionato.

 

 

 

Vedi tutte le news
Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. OK Voglio saperne di piĆ¹